Piste da corsa

Barcelona (Spagna)

Inaugurato nel 1991, il Circuit de Catalunya, con il suo rettilineo lungo 1,1 km e molte curve lunghe, è uno degli attuali circuiti TOP sia per il GP motociclistico che per la Formula 1. Comodamente situato nella periferia estesa della città, il circuito è facilmente raggiungibile in auto o tramite l'aeroporto El-Prat, a 35 minuti di distanza. Si consiglia sempre una visita al centro della città con le sue numerose attrazioni culturali. A causa delle temperature miti in inverno e in primavera, il corso è particolarmente adatto per prepararsi alla stagione.

 

  • Wetter Icon
  • Karte Icon
  • Hotel Icon

Red-Bull-Ring (Austria)

Il Red Bull Ring, precedentemente noto come Österreichring o A1-Ring, è un circuito nella regione turistica della Stiria (Austria). La pista, in uso dalla primavera del 2011, è caratterizzata da passaggi ad alta velocità e da punti di frenata puliti. Il circuito è strettamente "appoggiato" al paesaggio, con salite e discese, ma tutti ben visibili e non offrono brutte sorprese. Oltre all'architettura moderna, il circuito è consigliato per visitare l'ampio museo degli sport motoristici e la convincente gastronomia. Con il ritorno del GP MOTO, la pista ha suscitato molto interesse ed è diventata in breve tempo una delle preferite dai piloti. Attenzione: è rapidamente prenotato!

  • Wetter Icon
  • Karte Icon
  • Hotel Icon

Rijeka (Croazia)

Il circuito, costruito nel 1977, ha fatto parte del GP Circus fino al 1990 ed è probabilmente il classico "vecchia scuola" per eccellenza. Il percorso tortuoso ma ancora molto fluido delle curve offre il massimo piacere di guida anche ai principianti. Diverse curve rialzate offrono con la miscela unica di asfalto un'ottima aderenza con alte velocità in curva, specialmente sotto la pioggia. L'asfaltatura del 2018 ha ulteriormente migliorato queste caratteristiche positive. Grazie alla posizione favorevole per molte regioni di vacanza in Istria e Croazia, la data viene spesso utilizzata per una vacanza prolungata. Ineguagliabili sono i due ristoranti paddock dal design semplice ma altamente culinario: culto!

  • Wetter Icon
  • Karte Icon
  • Hotel Icon

Slovakiaring (Slovacchia)

Inaugurato nel 2009 e con annesso hotel 3 stelle, si trova a circa 50 km da Bratislava e offre un impegnativo mix di curve lente e veloci su un giro insolitamente lungo di 5,922 km. L'attrattiva speciale della pista è il dislivello piuttosto significativo nel "infield" - all'inizio un po' ci si abitua, ma dal 2° giorno con "pericolo di dipendenza"!

  • Wetter Icon
  • Karte Icon
  • Hotel Icon

Valencia (Spagna)

Il Circuit de la Comunitat Valenciana Ricardo Tormo è un autodromo di 4.005 km a Cheste, a soli 15 km circa dalla città spagnola di Valencia e dall'aeroporto internazionale. Il circuito, divenuto famoso grazie all'annuale gara finale del GP MOTP, colpisce per il suo carattere unico di stadio e per un tracciato vario con diversi raggi di curva e una "collina del coraggio" prima del traguardo. Grazie al clima mite e al collegamento culturale con la città di Valencis, la pista è molto apprezzata anche come pista di prova per diverse squadre in inverno.

  • Wetter Icon
  • Karte Icon
  • Hotel Icon

Jerez (Spagna)

Il circuito, lungo 4.428 km, è stato uno dei circuiti motociclistici più popolari in Europa, e non solo dopo i successi del Campionato del Mondo "Waldi". Il layout architettonicamente accattivante con l'"UFO" sopra l'uscita della pit lane offre un rettilineo lungo 600 metri e una combinazione fluida di curve diverse, visibilmente incorniciate nel terreno naturale. Grazie al clima mite dell'Andalusia, è particolarmente adatto agli eventi invernali, culturalmente interessante per la sua vicinanza a Cadice e Siviglia - il "classico del sole"!

  • Wetter Icon
  • Karte Icon
  • Hotel Icon

Magny Cours (Francia)

Dopo gli ultimi lavori di ristrutturazione, il Circuito di Nevers Magny-Cours è oggi uno dei circuiti più moderni e sicuri al mondo, utilizzato dai Campionati del Mondo SBK e Endurance. Alcune sezioni sono state progettate sulla falsariga di altri tracciati di gara e quindi prendono il loro nome: il tornante di Adelaide, la lunga curva a destra di Estoril prima del rettilineo o la chicane del Nürburgring. Oltre alla pista del GP, il sito di 350 ettari comprende un circuito "club" di 2,53 km, una pista da kart di 1,1 km e un'area off-road.

  • Wetter Icon
  • Karte Icon
  • Hotel Icon

Most (Repubblica Ceca)

La pista di 4,148 km si trova nelle immediate vicinanze della città di Most nella Repubblica Ceca e offre con 10 curve a destra e 8 a sinistra tutto ciò che un corridore può desiderare: lunghi rettilinei, curve strette, salite e discese in molte varianti. Grazie alla sua posizione vicino al confine, la pista è particolarmente apprezzata da tedeschi, svizzeri e austriaci. Un must culturale è la visita al ristorante del castello sopra i tetti della città.

 

  • Wetter Icon
  • Karte Icon
  • Hotel Icon

Mugello (Italia)

Situato nei pressi della comunità italiana di Scarperia e San Piero, l'autodromo del Mugello garantisce un puro piacere di guida con un tracciato vario, un feeling in salita e in discesa e alte velocità in curva. La pista di 5,245 km è particolarmente apprezzata dai super biker, che possono sfruttare al massimo la loro potenza sul rettilineo di partenza/arrivo di oltre 1 km. La pista di proprietà della Ferrari. è consigliata anche per gli elevati standard di sicurezza, gli ampi box e l'ottimo ristorante della pista.

  • Wetter Icon
  • Karte Icon
  • Hotel Icon

Portimao (Portogallo)

L'Autódromo Internacional do Algarve, inaugurato il 2 novembre 2008, è diventato in pochi anni uno dei classici della formazione invernale nell'Europa meridionale. L'impegnativo tracciato colpisce per il suo veloce traguardo, qualche curva cieca e un dislivello sempre maggiore con una cupola di coraggio verso la fine del giro lungo 4,692 km. Attenzione: pericolo di dipendenza! L'attrattiva turistica è la costa dell'Algarve a 20 minuti di distanza e la posizione comoda per Faro e Portimao.

  • Wetter Icon
  • Karte Icon
  • Hotel Icon

Imola (Italia)

Intitolato a Enzo e Dino Ferrari, l'impianto di Imola, vicino a Bologna, è uno dei pochi circuiti con senso antiorario ed è conosciuto in tutto il mondo per la sua velocità. Le diverse caratteristiche delle chicane, le curve veloci e i passaggi in salita e in discesa rendono la pista piuttosto impegnativa per i piloti. Il circuito, lungo 4,933 km con 4 curve a destra e 6 curve a sinistra più 3 chicane, è una pista sia da pilota che da prestazione e richiede una curva di apprendimento leggermente più lunga, che è ciò che rende questa pista così attraente. Un'esperienza esclusiva, perché solo raramente è disponibile! 

 

  • Wetter Icon
  • Karte Icon
  • Hotel Icon

Cartagena (Spagna)

Costruita nel 1992 e modernizzata di nuovo nel 2004, questa pista è probabilmente il classico per l'allenamento invernale in Spagna. Tecnicamente abbastanza impegnativo e vario, il tracciato, lungo 3,419 km, è caratterizzato da 18 curve di vari raggi e da alcuni dislivelli. Situata in una delle regioni più soleggiate a solo un'ora a sud di Alicante, Cartagena offre anche attrazioni turistiche con il suo centro storico, il porto d'alto mare e il Mar Menor.

  • Wetter Icon
  • Karte Icon
  • Hotel Icon

Brno (Repubblica Ceca)

Il circuito ceco Masaryk si trova a soli 20 km circa da Brno ed è parte integrante del calendario del Moto-GP da molti anni. Il circuito, abbastanza largo a 15 metri, offre diversi tratti a tutto gas e pendenze fino all'8% sui suoi 5,403 km e 14 curve. La pista fluida è facile da imparare e quindi ideale per i principianti. Il percorso, meravigliosamente integrato nel paesaggio, colpisce per il paddock spazioso, le ampie buche e gli elevati standard di sicurezza con ampie zone di run-out.

  • Wetter Icon
  • Karte Icon
  • Hotel Icon

Almeria (Spagna)

Il Circuito di Almería è un circuito vicino al comune di Tabernas a circa 30 km da Almeria. Inaugurata nel 2000, la pista è stata scelta da molte squadre del Campionato del Mondo per i loro allenamenti pre-campionato del mondo a causa delle scarse precipitazioni (3.000 ore di sole) e della sua posizione geografica. Il corso ha alcune somiglianze con Laguna Seca in California per la sua topografia, il clima e l'ambiente circostante. Tecnicamente impegnativo 4,025 km con un rettilineo di quasi 1 km, 12 curve e due colline sterrate.

  • Wetter Icon
  • Karte Icon
  • Hotel Icon

Aragon (Spagna)

Il Motorland Aragon, situato vicino ad Alcaniz, è diventato noto a tutti gli appassionati di motociclismo a partire dal 2010 con le gare di Moto-GP che si sono svolte davanti al caratteristico muro di pietra. Il circuito ad alta velocità, lungo 5,345 km, è caratterizzato da due rettilinei lunghi 620 m e 1.726 m e dalla versione europea della "curva a cavatappi" simile a Laguna Seca. Tecnicamente impegnativo, il circuito si trova in una regione soleggiata della Spagna ed è quindi particolarmente invitante per l'allenamento invernale.

  • Wetter Icon
  • Karte Icon
  • Hotel Icon

Misano (Italy)

Bella Italia! Il Misano World Circuit Marco Simoncelli è un circuito più volte modernizzato e tecnicamente molto impegnativo, vicino a Rimini. con 15 curve e una larghezza di 12 metri. Il circuito, lungo 4.226 km, è impressionante per la sua superficie ad alta aderenza, la combinazione unica di curve Tramonto e Curvone e il carattere da stadio delle numerose tribune accessibili. Visitato dai Campionati del Mondo Moto-GP e SBK dal 2007 e oggi uno dei preferiti dai piloti anche attraverso le località turistiche dell'Adriatico, che dista solo 3 km circa.

  • Wetter Icon
  • Karte Icon
  • Hotel Icon